33.2 C
Roma
martedì, Giugno 22, 2021

LIS: forse un passo avanti per una società più civile

Che la lingua dei segni (LIS) sia una lingua a tutti gli effetti ormai non ci sono dubbi, nonostante qualcuno per motivi più ideologici che scientifici, continui a dubitarne. Ricerche scientifiche a carattere nazionale ed internazionale hanno confermato la valenza linguistica di tale forma comunicativa e le potenzialità nell’educazione e comunicazione delle persone sorde e non solo (così come evidenziano ricerche sul bilinguismo LS e lingua vocale o più LS).

L’ultima domenica di settembre, pur celebrandosi la giornata mondiale del sordo, l’Italia è uno dei pochissimi paesi in Europa che non ha ancora una legge di riconoscimento di questa lingua.

Quando si parla di diritti civili, alcune forze politiche si limitano a portare avanti unicamente “i diritti” che rivendicano le associazioni LGBTQI, tralasciando altri diritti.

La disabilità uditiva viene trattata in maniera discriminante nei confronti delle persone sorde che attendono da troppo tempo, il riconoscimento di un diritto civile, in assenza del quale la nostra nazione sta facendo una figura barbina a livello internazionale.

Fin dall’inizio della legislatura, l’unico esponente politico che si è contraddistinto per il forte impegno profuso a favore del riconoscimento della LIS è l’on. Augusta Montaruli (FDI), con la sua proposta di legge n. 1695 dal titolo: “Riconoscimento della lingua dei segni italiana per la tutela delle persone sorde e dei lorio figli, l’integrazione sociale e culturale e la piena partecipazione alla vita civile”.

Con tutte le prerogative a disposizione di un Parlamentare, il deputato di Fratelli d’Italia, Augusta Montaruli, ha tentato più volte, di porre, al centro dell’attenzione dell’agenda politica, l’importante tematica del riconoscimento della LIS. Memorabile, è stata la seduta della Camera dei Deputati del 21 marzo 2019. In quell’occasione l’on. Montaruli portò in Aula la lingua dei segni. L’intervento spettacolare ed emozionante del deputato Augusta Montaruli, scandito fra gli applausi generali dell’Assemblea, aveva l’obiettivo di perorare la causa in merito all’ordine del giorno di Fratelli d’Italia, presentato dall’on. Maria Teresa Bellucci, che andava nella direzione di chiedere più sostegni alle persone con disabilità nel reddito di cittadinanza. Un intervento tanto appassionato, da convincere l’ex sottosegretario al lavoro e alle politiche sociali Claudio Cominardi, ad annunciare il cambio di parere, passandolo a favorevole.

Dopo tre anni circa, finalmente, gli appelli dell’on. Montaruli, indirizzati a tutte le forze politiche, hanno fatto breccia.

La scorsa settimana (3 maggio), nella seduta della Commissione Bilancio del Senato, è stato approvato un emendamento, a prima firma del Senatore Matteo Salvini, che prevede il riconoscimento, la promozione e la tutela della Lingua dei Segni Italiana (LIS), nell’ambito della conversione in Legge del cosiddetto “Decreto sostegni”. Nel dettaglio, l’emendamento 34.0.7, approvato in Commissione, nell’art. 34 bis prevede che: «la Repubblica riconosce, promuove e tutela la Lingua dei Segni Italiana (LIS) e la Lingua dei Segni Italiana Tattile (LIST)» e riconosce, inoltre, le figure dell’interprete LIS e dell’interprete LIST quali professionisti specializzati nella traduzione e interpretazione rispettivamente della LIS e della LIST.

In attesa del completamento dell’intero iter parlamentare, prima della conversione in legge, il decreto approvato dal Senato, dovrà essere sottoposto al vaglio della Camera dei Deputati.

Il legislatore non può più rimandare un provvedimento che segna un passo fondamentale verso la piena inclusione delle persone sorde e l’abbattimento delle barriere della comunicazione.

Articoli Suggeriti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social

898FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Ultimi Articoli

New York si unisce alla California nella riapertura

Martedì ha portato alle riaperture in due dei più grandi stati, con New York che ha raggiunto un'importante pietra miliare del vaccino...

Veronica Gentili non solo il week-end. Sette giorni su sette fino a settembre

Veronica Gentili, da domani, sette giorni sette, fino a settembre, sarà al timone di Stasera Italia estate, il talk-show di approfondimento di...

Italia agli ottavi di finale degli Europei

L’Italia ha battuto 3-0 la Svizzera nella seconda giornata della fase a gironi degli Europei di calcio. Grazie alla vittoria la seconda consecutiva quasi...

Putin ha ottenuto quello che voleva da Biden

Anche prima che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden incontrasse l'omologo russo Vladimir Putin, le aspettative erano basse.

G7 al via il Summit in Cornovaglia

G7 al via il Summit in Cornovaglia - è atteso l'annuncio che i sette Paesi più  industrializzati del mondo doneranno un miliardo...
Translate »