19.5 C
Roma
giovedì, Maggio 13, 2021

Djokovic: “spero che il vaccino non sarà obbligatorio”

Il numero 1 al mondo Novak Djokovic dice che spera che i vaccini Covid-19 non saranno obbligatori per i tennisti in tour.

Parlando ai giornalisti durante il Serbia Open di questa settimana, il 33enne ha insistito sul fatto che spera la vaccinazione diventi non obbligatoria in un futuro dagli organi governativi dello sport per i giocatori professionisti del circuito.

“Non credo che si arriverà a questo. Spero di no, perché ho sempre creduto nella libertà di scelta”, ha detto Djokovic, a Reuters.

“E terrò per me la decisione se farmi vaccinare o meno”, ha detto. “È una decisione intima, e non voglio entrare in questo gioco di vaccini pro e contro, che i media stanno purtroppo creando in questi giorni.”

“Non voglio essere etichettato come qualcuno che è contrario o che è a favore dei vaccini. Non risponderò alla domanda … e spero che tutti lo rispettino”.

I commenti di Djokovic arrivano dopo che l’Associazione dei professionisti del tennis (ATP) ha detto che i giocatori vaccinati non sarebbero stati classificati come contatti stretti con coloro che sono risultati positivi al virus, il che significa che avrebbero meno probabilità di subire interruzioni durante le competizioni.

Sia l’ATP che la Women’s World Tennis Association (WTA) hanno raccomandato ai giocatori di ricevere una vaccinazione quando offerta.

Novak Djokovic è risultato positivo al coronavirus lo scorso anno dopo un evento espositivo organizzato in Croazia.

Il serbo ha già detto che si sarebbe opposto a una vaccinazione obbligatoria, ma da allora ha detto che avrebbe aspettato ulteriori chiarimenti dall’ATP sui suoi protocolli.

Djokovic ha vinto l’Australian Open all’inizio di quest’anno per rivendicare il suo 18 ° titolo del Grande Slam. Ha anche battuto il record di tutti i tempi di Roger Federer per la maggior parte delle settimane trascorse come numero 1 del mondo maschile.

Simone Laurettihttps://www.simonelauretti.it
Blogger, Imprenditore, Esperto in comunicazione.

Articoli Suggeriti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social

892FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Ultimi Articoli

LIS: forse un passo avanti per una società più civile

Che la lingua dei segni (LIS) sia una lingua a tutti gli effetti ormai non ci sono dubbi, nonostante qualcuno per motivi...

Sparatoria in una scuola a Kazan

Sparatoria in una scuola a Kazan, capitale della repubblica russa del Tatarstan. Un giovane di 19 anni ha aperto il fuoco uccidendo 9 persone e ferendone 32. Rustam Minnikhanov (Presidente in...

Gerusalemme: Hamas bombarda Israele

Gerusalemme colpita da alcuni razzi lanciati da Hamas, partiti dalla striscia di Gaza. Aperti i bunker pubblici. Gli attacchi sarebbero la risposta...

Spagna: festa per festeggiare la fine del coprifuoco

Centinaia di persone sono state viste festeggiare in diverse città della Spagna nelle prime ore di domenica, quando il paese ha terminato...

Luana D’Orazio ennesima morte sul lavoro

Luana D'Orazio l'ennesima morte a lavoro, la giovane aveva solo 22 anni, era nel fiore della sua vita,aveva una bambino di cinque...
Translate »