19.5 C
Roma
giovedì, Maggio 13, 2021

Mazzini e Cavour : le somiglianze e le differenze

Per quanto Mazzini e Cavour siano idealmente simili sulla questione della Riunificazione d’Italia, è ideologicamente sbagliato parlare di personalità unite tra loro.

Innanzitutto per raggiungere l’Unità d’Italia, i Mazzini e Cavour seguirono vie ben diverse. Mazzini utilizzò i moti insurrezionali ponendosi come obiettivo uno stato repubblicano. Cavour invece attraverso le reti diplomatiche cercava di realizzare una stabile monarchia.

Mazzini

Nel IX secolo l’Italia si trovava in arretratezza economica, con una politica a pezzi, e come se non bastasse, si manifestarono azioni di società segrete per combattere la ripresa dell’assolutismo. E qui troviamo Giuseppe Mazzini, grande esponente della “Carboneria”. Mazzini lottava per l’unità nazionale italiana, fondata su ideali democratici e organizzata secondo il modello politico repubblicano. Per questo fondò la Giovine Italia, e in Svizzera la Giovine Europa, per sviluppare un progetto rivoluzionario ben organizzato. Ma Mazzini sapeva che non poteva farcela con il sostegno di pochi, ma bensì con il supporto convinto del popolo. Ed è qui che falli.

Il progetto di Mazzini si basava su una rivoluzione incentrata solamente sulla politica, mentre in Italia era necessario anche un cambiamento prettamente sociale. La diffusione dei suoi ideali rimase ferma ai ceti intellettuali e artigiani delle città centro-settentrionali, trascurando la spina dorsale del progetto: il mondo contadino. I moti promossi dai mazziniani si rivelarono utopici, e dunque non vennero mai presi in considerazione.

Inoltre, senza contare che coinvolgere le masse popolari significava comprendere i loro ideali, e questo significava adottare norme che distribuissero terre ai contadini. Ma Mazzini rimase discostato da questi valori per paura di creare sommosse ai “piani alti” delle classi sociali. Dunque  Mazzini doveva superare prima di tutto questi limiti ideologici per ampliare il suo pubblico, ma questo cambiamento non avvenne mai, decretando anni dopo, con la caduta della neonata Repubblica Romana il fallimento del progetto.

Cavour

Strada invece diversa seguì il presidente del consiglio del Regno di Sardegna Camillo Benso, Conte di Cavour. Egli riuscì ad accordarsi politicamente tra i partiti preseti al governo e la monarchia presente, creando dunque una monarchia parlamentare con il massimo della fiducia del parlamento. Cavour non puntò inizialmente al regno d’Italia, infatti voleva solo ingrandire il regno di Sardegna, nel territorio del Lombardo-Veneto posseduto allora dagli austriaci. Per combattere l’Austria migliorò i legami con le potenze straniere, come Francia e Inghilterra, accettando l’invito a entrare nella guerra di Crimea, sia per una questione di prestigio, ma anche perché poté discutere dei problemi della penisola a causa dell’influenza Austriaca.

Gli scopi di Cavour andarono all’orecchio di quei gruppi democratici italiani che da tempo volevano migliorare la situazione sociale in Italia. E quindi, grazie gli accordi di “Plombières”, Cavour convinse Napoleone III ad aiutare militarmente l’esercito Piemontese nella guerra contro l’Austria.  La Francia inoltre avrebbe ottenuto Savoia, Nizza, riducendo così a la potenza Austriaca. Quindi furono annesse al Regno di Sardegna la Toscana e l’Emilia, più tardi grazie a Garibaldi, e con la “spedizione dei Mille” , venne conquistato il Regno delle Due Sicilie. Intervenne anche Cavour, che inviò truppe per combattere l’esercito del pontificie, contrario alla riunificazione dell’Italia, e alla perdita dello stato papale. Nel 1861 dunque fu proclamato il Regno d’Italia.

Marco Di Lecce
Sono un ragazzo di 18 anni, interessato alla politica, alla scienza e soprattutto alla storia dell'uomo. Ho competenze organizzative avendo lavorato più volte come coordinatore studentesco per organi politici. Per info contattatemi: marcodileccematera@outlook.it

Articoli Suggeriti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social

892FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Ultimi Articoli

LIS: forse un passo avanti per una società più civile

Che la lingua dei segni (LIS) sia una lingua a tutti gli effetti ormai non ci sono dubbi, nonostante qualcuno per motivi...

Sparatoria in una scuola a Kazan

Sparatoria in una scuola a Kazan, capitale della repubblica russa del Tatarstan. Un giovane di 19 anni ha aperto il fuoco uccidendo 9 persone e ferendone 32. Rustam Minnikhanov (Presidente in...

Gerusalemme: Hamas bombarda Israele

Gerusalemme colpita da alcuni razzi lanciati da Hamas, partiti dalla striscia di Gaza. Aperti i bunker pubblici. Gli attacchi sarebbero la risposta...

Spagna: festa per festeggiare la fine del coprifuoco

Centinaia di persone sono state viste festeggiare in diverse città della Spagna nelle prime ore di domenica, quando il paese ha terminato...

Luana D’Orazio ennesima morte sul lavoro

Luana D'Orazio l'ennesima morte a lavoro, la giovane aveva solo 22 anni, era nel fiore della sua vita,aveva una bambino di cinque...
Translate »