33.2 C
Roma
martedì, Giugno 22, 2021

Non rispettare le restrizioni è legale?

Dopo un anno di restrizioni, di rinunce, di sacrifici la gente è satura: non ce la fa più. Sempre più numerosi i cittadini che decidono di infrangere le restrizioni ma come alcuni dicono da un anno, non rispettare le restrizioni è legale.

Finora sono state imposte tramite d.p.c.m. o decreti-legge, i quali non sono legge dal momento che sono deroghe all’articolo 70 della costituzione: la funzione legislativa spetta al Parlamento. Quest’ultimo può delegare tale funzione al governo ma secondo dei rigidi confini e con una validità vincolata alla conversione entro 60 giorni in legge, appunto. I diritti come la libertà di riunione, circolazione, di esercizio di un’attività economica sono però diritti costituzionalmente garantiti e dunque intoccabili a meno di riforme costituzionali o sentenze: se una legge non può scalfirli, figuriamoci un decreto-legge o peggio ancora, un d.p.c.m. Recentemente il Tribunale di Reggio Emilia ha emanato una sentenza che spiega quanto appena detto.

Nessuna descrizione disponibile.

Ne consegue che gli obblighi derivanti dai d.p.c.m.e decreti legge, cioè le restrizioni non hanno valore legale e le multe derivanti dal non rispetto di essi di rimando non hanno valore: facendo ricorso, lo si vincerà facilmente.

Anche imporre l’utilizzo della mascherina è illegale, di fatto, la Corte Europea dei diritti dell’Uomo di Strasburgo lo ha ribadito tramite una sentenza.

Nessuna descrizione disponibile.

Anche l’autocertificazione non è regolare, nello specifico, una sentenza ha stabilito persino che non vi è alcun obbligo legale di riportare il vero nell’autocertificazione in quanto nessuna norma, ossia nessuna legge lo dispone. (ecco la vicenda nello specifico https://www.milanotoday.it/cronaca/autocertificazione-falsa-assolto.html)

Infine, l’avvocato Marco Mori viene in soccorso di chi è stato sanzionato per aver violato il coprifuoco, il quale viola in particolare l’articolo 13 sulla libertà personale, ovviamente mutilata dal divieto di circolazione dalle 22 alle 5. Quindi, gli effetti prodotti non possono venire posti in essere da d.p.c.m. o decreti-legge e quindi si ravvisa un difetto di produzione di effetti dalla fonte. Inoltre, ad essere compressi sono diritti come detto prima, garantiti dalla costituzione e non possono venire limitati se non per sentenza o leggi costituzionali. Infine, e cio è valido anche per mascherine, restrizioni, autocertificazioni, insomma, qualsiasi provvedimento preso per contenere il covid, deriva da un profondo difetto di fondo: il governo in nessun modo può decretare stato di emergenza arbitrariamente: non si ravvisa da nessuna parte dell’ordinamento lo stato di “emergenza sanitaria” e questo fa giungere all’invalidità dei decreti-legge e d.p.c.m. stessi. Questo vuol dire che in assenza di emergenza e necessità il Parlamento non può delegare la sua funzione legislativa al Governo e tutto ciò che proviene dalla produzione normativa dello stesso inerente alla gestione della pandemia non è giuridicamente sussistente. (http://www.studiolegalemarcomori.it/la-violazione-del-coprifuoco-lecita-la-bozza-ricorso-le-sanzioni/)

In conclusione, data la sempre più grottesca natura dei provvedimenti, dato che essi arrecano più danni di quanto non risolvano problemi, data la loro evanescente consistenza legale, data la loro indimostrata ed indimostrabile utilità si può affermare senza timore di smentita che: non rispettare le restrizioni è legale ma ormai sembra divenuto doveroso per riconquistare qualcosa che ci è stato meschinamente e celatamente sottratto. La normalità. La vita.

Articoli Suggeriti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social

898FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Ultimi Articoli

New York si unisce alla California nella riapertura

Martedì ha portato alle riaperture in due dei più grandi stati, con New York che ha raggiunto un'importante pietra miliare del vaccino...

Veronica Gentili non solo il week-end. Sette giorni su sette fino a settembre

Veronica Gentili, da domani, sette giorni sette, fino a settembre, sarà al timone di Stasera Italia estate, il talk-show di approfondimento di...

Italia agli ottavi di finale degli Europei

L’Italia ha battuto 3-0 la Svizzera nella seconda giornata della fase a gironi degli Europei di calcio. Grazie alla vittoria la seconda consecutiva quasi...

Putin ha ottenuto quello che voleva da Biden

Anche prima che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden incontrasse l'omologo russo Vladimir Putin, le aspettative erano basse.

G7 al via il Summit in Cornovaglia

G7 al via il Summit in Cornovaglia - è atteso l'annuncio che i sette Paesi più  industrializzati del mondo doneranno un miliardo...
Translate »