33.2 C
Roma
martedì, Giugno 22, 2021

Nessuna zona gialla fino alla fine di Aprile

Nessuna zona gialla fino alla fine di aprile, dal 7 fino al 30 aprile. Viene confermata la sospensione della zona gialla: la bozza prevede che si applichino solo misure da zona arancione e rossa. Ma dispone per il Consiglio dei ministri la possibilità di prevedere possibili deroghe nel caso di bassi contagi e dati particolarmente buoni della campagna di vaccinazione. 

Il ritorno alla zona gialla chiesto dal leader della Lega Matteo Salvini, non sarà automatico. Tra le altre novità, l’obbligo di vaccinarsi contro il Covid per medici, infermieri, operatori sanitari e anche farmacisti. Per chi rifiuta è previsto lo spostamento a mansioni, anche inferiori oppure come ultima alternativa anche la sospensione dal lavoro. E’ confermato il ritorno a scuola anche in zona rossa fino alla prima media. I governatori non potranno emanare ordinanze più restrittive per sospendere l’attività in presenza.

Niente zona gialla 

Fino al 30 aprile sono previste solo la zone arancione o rossa, quest’ultima è automatica quando si registri un’incidenza superiore a 250 casi ogni 100.000 abitanti. Nel testo c’è la concessione chiesta da Fi e Lega, ovvero viene prevista la possibilità di un allentamento delle misure se contagi e avanzamento della campagna vaccinale lo consentiranno. Come scritto nel testo:

“In ragione dell’andamento dell’epidemia, nonché dello stato di attuazione del Piano strategico nazionale dei vaccini con deliberazione del Consiglio dei ministri, sono possibili determinazioni in deroga al primo periodo e possono essere modificate le misure stabilite dal provvedimento”.

Il ritorno a scuola

Si torna in classe fino alla prima media in tutta Italia, zone rosse comprese:

“Dal 7 aprile al 30 aprile è assicurato in presenza sull’intero territorio nazionale lo svolgimento dei servizi educativi”

In zona arancione e gialla la presenza è fino alla terza media e con un minimo del 50% alle superiori.

L’obbligo vaccinale

Se il medico, infermiere o operatore sanitario non risponde alla convocazione dell’Asl e quindi non si vaccina, il datore di lavoro può adibire il lavoratore, ove possibile, a mansioni, anche inferiori. Quando l’assegnazione a diverse mansioni non è possibile, per il periodo di sospensione non è dovuta la retribuzione, altro compenso o emolumento, comunque denominato. Avranno l’obbligo di vaccinarsi:

“gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario che svolgono la loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, farmacie, parafarmacie e studi professionali“.

I concorsi pubblici 

Riportando il decreto emanato:

“Dal 3 maggio 2021 è consentito lo svolgimento delle procedure selettive in presenza dei concorsi banditi dalle pubbliche amministrazioni“.

Mentre Lo svolgimento delle prove deve avvenire “nel rispetto delle linee guida validate dal Comitato tecnico scientifico”.

Marco Di Lecce
Sono un ragazzo di 18 anni, interessato alla politica, alla scienza e soprattutto alla storia dell'uomo. Ho competenze organizzative avendo lavorato più volte come coordinatore studentesco per organi politici. Per info contattatemi: marcodileccematera@outlook.it

Articoli Suggeriti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social

898FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Ultimi Articoli

New York si unisce alla California nella riapertura

Martedì ha portato alle riaperture in due dei più grandi stati, con New York che ha raggiunto un'importante pietra miliare del vaccino...

Veronica Gentili non solo il week-end. Sette giorni su sette fino a settembre

Veronica Gentili, da domani, sette giorni sette, fino a settembre, sarà al timone di Stasera Italia estate, il talk-show di approfondimento di...

Italia agli ottavi di finale degli Europei

L’Italia ha battuto 3-0 la Svizzera nella seconda giornata della fase a gironi degli Europei di calcio. Grazie alla vittoria la seconda consecutiva quasi...

Putin ha ottenuto quello che voleva da Biden

Anche prima che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden incontrasse l'omologo russo Vladimir Putin, le aspettative erano basse.

G7 al via il Summit in Cornovaglia

G7 al via il Summit in Cornovaglia - è atteso l'annuncio che i sette Paesi più  industrializzati del mondo doneranno un miliardo...
Translate »